DUE ANNI FA

battiato

La scomparsa del maestro Franco Battiato è stata un colpo devastante, una perdita che ancora oggi ci fa tremare l’anima. Il 18 maggio 2021, il suo spirito ha lasciato il corpo a Milo per intraprendere un viaggio verso l’infinito, portando con sé la sua straordinaria creatività e genialità. Maestri come lui sembrano quasi immortali, con le loro opere che vivono oltre i confini del tempo e dello spazio. Eppure, quando la realtà della loro finitezza si fa strada nella nostra coscienza, siamo travolti da una marea di emozioni e riflessioni profonde.

Franco Battiato è stato un artista unico, un visionario che ha sfidato le convenzioni musicali e ha esplorato le profondità dell’animo umano con le sue parole e le sue melodie. Le sue canzoni, intrecciate con fili di poesia e filosofia, ci hanno toccato nel profondo e ci hanno spinto a riflettere sul senso della vita e dell’esistenza stessa. Era un narratore di storie, un pittore di suoni, capace di trasmettere emozioni e di farci viaggiare verso mondi sconosciuti.

Eppure, nonostante la grandezza del suo talento, Franco Battiato era un uomo, con tutte le sue fragilità e le sue debolezze. L’illusione dell’immortalità degli artisti si frantuma quando realizziamo che anche loro sono fatti della stessa materia di cui siamo fatti noi. La sua morte ci ricorda la nostra stessa mortalità, la caducità delle cose che amiamo e delle persone che ci hanno accompagnato nel nostro percorso.

Ma anche se il maestro fisicamente non è più con noi, il suo lascito vive e continuerà a vivere per sempre. Le sue canzoni rimarranno come un faro luminoso nell’oscurità, ispirando e guidando le generazioni future. La sua voce, carica di profondità e passione, continuerà a risuonare nelle nostre anime, guidandoci attraverso le tempeste della vita e donandoci un senso di conforto e speranza.

Franco Battiato non è semplicemente un artista che è venuto e se n’è andato, ma è diventato parte integrante delle nostre vite. Il suo impatto è immenso, e il vuoto lasciato dalla sua assenza è palpabile. Ma nel ricordo e nella celebrazione della sua straordinaria carriera, continuiamo ad onorarlo, ad ascoltarlo e a far vivere la sua musica dentro di noi. Che il suo spirito possa trovare pace, mentre noi continuiamo a imparare, crescere e cercare la bellezza nel mondo, ispirati dalle sue parole e dalla sua visione unica.